A proposito dello studio

Il 72% degli europei balla (gli spagnoli di più: l'87%) e il 18% di loro afferma di ballare spesso. Sembra esserci un generale interesse per il ballo in tutti i paesi europei. Si potrebbe dire che alcune culture siano state assimilate dalla danza allo stesso modo in cui ciò si è verificato con la musica.

Leggi di più Scopri di più a proposito dello studio

I numeri da Just Dance

  • degli europei balla

  • ritiene che il ballo aiuti a esprimere la propria personalità

  • dichiara di aver "riscoperto" qualcuno osservandolo ballare

Scarica l'infografica

I nostri esperti

Image Ronan Chastellier

Ronan Chastellier

Sociologo La danza ci permette di ristabilire il contatto con una forma di genuina spontaneità.

Ronan Chastellier è sociologo e presidente di "Tendaço". Esperto di mode e cultura contemporanea, è stato consulente editoriale per la rivista Technikart, ha scritto per L'Express, Les Echos, Le Monde, BFM e Metronews, ha lavorato come responsabile della pianificazione strategica per Edelman e come consulente di pianificazione strategica

per varie agenzie pubblicitarie (McCann, BDDP, TBWA, eccetera). Professore associato presso l'Istituto di studi politici di Parigi, è autore di "Marketing Jeune" (edito da Village Mondiale) e "Tendançologie" (edito da Eyrolles), due libri diventati punti di riferimento sui giovani e sulle mode, e di "Essai de frugalité contemporaine" (Saggio sulla frugalità contemporanea) edito da Editions du Moment.

Riproduci video
Image Myriam Journois

Myriam Journois

Equipenscene Co-fondatore Il ballo ci aiuta ad avvicinarci agli altri su più livelli, principalmente perché il ballo ha sempre aiutato a instaurare connessioni sociali.

Co-fondatrice della compagnia Equipenscène, da 12 anni è consulente specializzata in animazione artistica interattiva per il team-building e realizza progetti pedagogici artistici e divertenti. Ex ballerina dell'Opéra di Parigi, insegnante di ballo modern jazz, laureata in legge. Myriam combina un'esperienza decennale nel campo delle audizioni con le

sue competenze di gestione dei progetti artistici. Ha studiato storia della danza con Germaine Prudhommeau presso l'Atelier du geste rythmé di France Schott-Billmann (docente universitaria alla Sorbona). Esperta di cross-training (danza classica, jazz, primitiva e comunicazione non verbale), Myriam si occupa di creare workshop di danza per le aziende e coreografie improvvisate e personalizzate in base alle potenzialità dei partecipanti, oltre a programmi pedagogici non convenzionali legati alla postura.

Riproduci video
Image Raphaël de Gubernatis

Raphaël de Gubernatis

Giornalista Nouvel Observateur Il ballo è una forma di liberazione che ci permette di lasciarci andare e liberare i nostri sentimenti più nascosti.

Nato a Ginevra, Raphaël è cresciuto in Svizzera, Spagna e Germania. Nel 1979, dopo quattro anni in Polonia, si è trasferito a Parigi e ha iniziato a lavorare per "Les Nouvelles littéraires" e "Le Quotidien de Paris". Nel 1982, ha iniziato a scrivere per Le Nouvel Observateur inaugurando quella che sarebbe diventata la rubrica dedicata alla coreografia.

Raphaël ha contribuito a vari lavori collettivi e ha scritto le prime biografie di Pina Bausch e Merc Cunningham. Per Le Nouvel Observateur, ha scritto articoli su danza, musical, rappresentazioni storiche, cultura, viaggi e tantissimi altri argomenti.

Riproduci video

A proposito dello studio

Il 72% degli europei balla (gli spagnoli di più: l'87%) e il 18% di loro afferma di ballare spesso.

Sembra esserci un generale interesse per il ballo in tutti i paesi europei.

Si potrebbe dire che alcune culture siano state assimilate dalla danza allo stesso modo in cui ciò si è verificato con la musica.

Scopri di più a proposito dello studio